16 Gennaio 2019

Frutta secca: come conservarla perché duri più a lungo?

Tips & Tricks: come conservare la frutta secca
affinché duri più a lungo?

Avete fatto scorta di frutta secca per motivi vari e/o eventuali? Prezzi competitivi al supermercato, regalie natalizie da amici e parenti, semplice golosità vi hanno riempito la dispensa di frutta secca. Ma quanto dura una volta aperta e, soprattutto, come riuscire a farla durare più a lungo possibile preservandone gusto e nutrienti?

Ecco 3 semplicissimi trucchetti che vi aiuteranno in modo semplice:

  • Privilegiate, per la conservazione di frutta secca, contenitori che non siano trasparenti (la luce è nemica degli alimenti….)
  • Conservate mandorle, noci, nocciole, pistacchi e via dicendo in frigorifero. Anche per la frutta secca “freddo è meglio”.
  • Prediligete, al momento dell’acquisto prodotti confezionati a prodotti sfusi e nel secondo caso verificare l’integrità del guscio: l’aria degrada infatti gli acidi grassi compromettendone qualità e gusto

Ecco, dunque, 3 consigli utili per riuscire a rendere buona più a lungo la vostra frutta secca: noci o nocciole, mandorle o pinoli poco importa. A ciascuno la propria scelta, a tutti voi questi 3 tips & tricks!

Ringraziamo Elena Dogliotti –  Biologa Nutrizionista e divulgatrice della Fondazione Umberto Veronesi – per questi consigli.

PS: conoscete già la nostra linea Life Style di prodotti dedicati al benessere quotidiano? Sviluppata in collaborazione con Fondazione Umberto Veronesi può essere acquistata anche on-line cliccando qui. Zenzero, albicocche, semi di lino, semi di girasole e molte altre proposte all'insegna del motto "prevenzione a tavola".