07 febbraio 2017

Avete bisogno di Buonumore? Fatevi aiutare dall’Alimentazione.

Di buonumore non se ne ha mai abbastanza! Siete d’accordo? Se la risposta è sì vi sveliamo un piccolo segreto aggiuntivo… La “colpa” di stanchezza e tristezza acuite non dipende esclusivamente da condizioni soggettive, ma trova una spiegazione importante ed oggettiva anche nella stagione.

In inverno, infatti, diminuisce l’esposizione alla luce solare a cui consegue una contestuale diminuzione della serotonina che, così come la dopamina, svolge un ruolo importante nell’influenzare l’umore. Sapete quale è il precursore della serotonina? Il triptofano: un aminoacido essenziale di cui è importante assicurarsi buone fonti attraverso l’alimentazione.

Cosa capiamo, dunque, da tutto ciò? Capiamo che essere “spompati” e di cattivo umore può essere normale (anche a fronte della stagione) e capiamo che ci si può fare aiutare dall’alimentazione.

Vediamo, allora, 10 elementi che possono aiutarvi a combattere a rimettervi in pista e a ritrovare il buonumore:

  • Acido folico: aiuta la rigenerazione cellulare e regola i livelli di serotonina. Lo trovate nei semi di girasole.
  • Calcio: svolge un ruolo importante nella sindrome premestruale. Tra gli alimenti che lo contengono noci e mandorle.
  • Ferro : è necessario per ridurre fatica e depressione. Lo trovate nelle mandorle.
  • Magnesio: il magnesio di cui è ricca la frutta secca in generale aiuta a proteggere il corpo da stanchezza fisica e mentale. Lo trovate anche nei semi di zucca.
  • Omega 3: la carenza di questi acidi grassi provoca stanchezza, poca memoria e depressione. Lo si trova nella frutta secca in generale e nei semi di lino.
  • Triptofano: lo trovate nei semi di zucca e, come dicevamo, riesce ad influenzare in positivo il vostro umore.
  • Vitamina B 6: aiuta la produzione di neurotrasmettitori e ne è ricca la frutta secca in guscio tra cui mandorle, pistacchi e nocciole.
  • Vitamina D: regola la crescita delle cellule e favorisce il buonumore. Lo trovate nei semi di canapa.
  • Zinco: è decisivo per l'umore visto che bassi livelli possono portare, dal punto di vista psicologico, a stati depressivi. Dove trovarlo? Nei semi di zucca ad esempio.

Ma come utilizzare frutta secca e semi? Aggiungendoli quali "ingredienti segreti" delle vostre ricette, oppure portandoli con voi e consumandoli come snack spezza fame. Praticissime, in questo senso, le proposte della Linea LifeStyle sviluppata in collaborazione con Fondazione Umberto Veronesi che potete acquistare cliccando qui sul nostro e-shop.

Fonti:
sito AmbienteBio
sito LifeStyle